Tenere la destra

No, niente politica.
La destra cui mi riferisco è quella della circolazione dei pedoni sui marciapiedi.

Quante volte vi è capitato di camminare e di trovare esattamente sulla vostra traiettoria un altro pedone?
A me diverse volte.
Tu sei li che cammini in santa pace stando dalla tua parte e un tizio ti si pone esattamente di fronte facendo finta di niente.

E mo? Chi cambia? Chi si sposta?

Per quanto riguarda la circolazione stradale, circa il 66% della popolazione mondiale guida a destra, il restante 34% guida a sinistra.

mondo_guida aDxSx_small

Abitando in un paese dove in auto si tiene la destra, anche sul marciapiede tengo sempre la destra. Così, giusto per coerenza. E così fa la maggior parte delle persone che incrocio per strada.
dopppio_senso_di_marcia_cartello
Giusto ieri, però, tornando in ufficio dopo la pausa pranzo, incrociavo una Signora mentre allegramente passeggiavo sul tipico marciapiede Milanese: quello grigiogiallomarrone.
Solitamente cammino sulla destra lasciando quel margine di sicurezza dal muro-vespasiano per cani e dai rigagnoli di pipì che attraversano il camminamento.
Le cacche invece si trovano sparse ovunque in modo casuale. La cacca è random.

Dicevo.
Camminavo per la mia strada ed una sciura (Signora in milanese) mi viene incontro e, fermandosi di fronte a me, dice:
E adesso?
E adesso si sposti sulla destra così riusciamo a proseguire entrambi

Solitamente gioco d’anticipo fermandomi prima che il tipo si avvicini troppo costringendolo a spostarsi senza che ci si trovi a fare il gioco del vado io di qua, no vado io di la.

Dite che ho sbagliato?
Voglio dire. Non c’è una regola che indichi inequivocabilmente da quale parte del marciapiede si debba camminare.
Se però tenessimo la destra come in auto, non sarebbe più facile per tutti?

Ecco l’articolo del codice della strada che regola il comportamento dei pedoni.

Art. 190 – Comportamento dei pedoni

  1. i pedoni devono circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti, devono circolare sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli in modo da causare il minimo intralcio possibile alla circolazione. Fuori dai centri abitati i pedoni hanno l’obbligo di circolare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli sulle carreggiate a due sensi di marcia e sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli quando si tratti di carreggiata a senso unico di circolazione. Da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere, ai pedoni che circolano sulla carreggiata di strade esterne ai centri abitati, prive di illuminazione pubblica, è fatto obbligo di marciare su unica fila.

  2. I pedoni, per attraversare la carreggiata, devono servirsi degli attraversamenti pedonali, dei sottopassaggi e dei sovrapassaggi. Quando questi non esistono, o distano più di cento metri dal punto di attraversamento, i pedoni possono attraversare la carreggiata solo in senso perpendicolare, con l’attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé o per altri.

  3. È vietato ai pedoni attraversare diagonalmente le intersezioni; è inoltre vietato attraversare le piazze e i larghi al di fuori degli attraversamenti pedonali, qualora esistano, anche se sono a distanza superiore a quella indicata nel comma 2.

  4. È vietato ai pedoni sostare o indugiare sulla carreggiata, salvo i casi di necessità; è, altresì, vietato, sostando in gruppo sui marciapiedi, sulle banchine o presso gli attraversamenti pedonali, causare intralcio al transito normale degli altri pedoni.

  5. I pedoni che si accingono ad attraversare la carreggiata in zona sprovvista di attraversamenti pedonali devono dare la precedenza ai conducenti.

  6. È vietato ai pedoni effettuare l’attraversamento stradale passando anteriormente agli autobus, filoveicoli e tram in sosta alle fermate.

  7. Le macchine per uso di bambini o di persone invalide, anche se asservite da motore, con le limitazioni di cui all’articolo 46, possono circolare sulle parti della strada riservate ai pedoni.

  8. La circolazione mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura è vietata sulla carreggiata delle strade.

  9. È vietato effettuare sulle carreggiate giochi, allenamenti e manifestazioni sportive non autorizzate. Sugli spazi riservati ai pedoni è vietato usare tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti.

  10. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 99.

Annunci

12 pensieri su “Tenere la destra

  1. Gine di Girati

    Scusa ne, ma come la mettiamo quando vai in Australia e l’acqua dello sciaquone gira dalla parte opposta, la lasci andare? cerchi di ipnotizzarla con lo sguardo per farla ruotare dall’altra parte? la giri velocissima in senso orario con lo spazzolino da cesso per farle invertire il giro?
    ps anche li la cacca è random!

    (mi sa che sono uscita, as usual, fuori tema)

    Rispondi
    1. ilwalterx Autore articolo

      Giusto appena appena fuori tema.
      Però hai ragione.
      Diciamo che se riuscissi ad andare una volta nella vita in Australia, dell’acqua nello sciacquone potrei anche non curarmene più di tanto. Magari solo come osservatore disarmato dello scopino.

      Mi sa che la cacca è random un po’ ovunque.

      Rispondi
      1. Gine di Girati

        ma neanche tanto, vivendo in campagna sono abituata al letame animale, quello che mi da fastidio invece è il letame umano e di quello purtroppo siamo circondati!

  2. IENA

    Beh…la cosa si risolve facilmene. Ad una donna bisogna sempre lasciare la destra quando, incrociandola per strada, le si impedisce il percorso (magari perchè la strada è stretta).

    Di fatto questo accadeva non per via che la sinistra è la mano del diavolo, come si diceva una volta ma semplicemente perchè a sinistra c’era il fodero della spada. Se l’uomo avesse avuto necessità di difendere sè e la donna, avrebbe potuto sfoderare la spada senza ucciderla per sbaglio.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...