AAAAAHHHHH

Avete presente quando vi scappa tantissimo la pipì e non potete farla?

Ecco, ora invece immaginatevi mentre, dopo tanta attesa, finalmente la state facendo:
I muscoli si rilassano, la pancia si sgonfia e il respiro, inconsciamente trattenuto mentre ti calavi rapidamente i pantaloni e le mutande nell’intento di non pisciarti addosso, finalmente lo lasci uscire e ti concedi un. . .

AAAAAHHHHH…

Anche se non vuoi farlo, lei, la Vocale per eccellenza, fuoriesce in tutta la sua gloria seguita da tante H che fanno sospirare per la soddisfazione.
cascate_niagara

Oggi ho fatto un esame specialistico per il quale mi è stato chiesto di digiunare e di arrivare con la vescica piena da almeno due ore.
Per il digiuno, nessun problema. Per la vescica mi sono dovuto organizzare. Perché?
Perché quando mi alzo la mattina, devo fare la pipì, prima di ogni altra cosa.
A sto giro, dovendola trattenere, ho pensato:
bevo di più prima di andare a letto, così quando mi sveglierò alle 3 o alle 4 del mattino (come mi accade sempre), mi alzerò per farla. In questo modo riuscirò ad arrivare alla visita delle 8.30 senza troppi problemi.

Ore 23.45
Bevo due bei bicchieroni di acqua e vado a nanna con le rane nella pancia.

Ore 3.30
Taaac, occhi aperti. Tutto procede secondo i piani. Sbrigo velocemente la faccenda e torno sotto al piumone.

Ore 6.40
Taaac, occhi aperti. Mancano ancora 5 minuti prima che suoni la sveglia e mi concentro sul fatto che non devo fare la plin plin, la dovrò tenere per altre 2 ore. In cuor mio però sento che due goccioline le farei molto volentieri.
Mi alzo e vado a lavarmi la faccia. Apro il rubinetto dell’acqua ed ecco il primo problema:
Lo scosciare dell’acqua corrente è subdolo. “Devo resistere“, penso incrociando le gambe.
Inizio a preparare la colazione per tutti: Tea, succo di frutta e latte. Versare tutti questi liquidi è una sofferenza. “Devo resistere“.

E’ il momento di lavare i denti. Davide è grande e se li lava da solo, Alice invece ha ancora bisogno di assistenza. Per fortuna li ho abituati a chiudere il rubinetto mentre si spazzolano i denti. 🙂

Ore 7.55
Escono tutti di casa e rimango solo in compagnia di un problemone.
Per l’amor del Signore, me lo aspettavo, (uso questa espressione perché ultimamente piace molto a mia moglie Barbara, contagiata probabilmente dalla sua amica Stefania), ma speravo non capitasse.
Il problemone è che oltre alla pipì mi scappa altro!!!

Io non sono mai riuscito a fare la cacca senza non fare anche la pipì. Voi scherzate, ma è un vero problema. Anche perché una volta che inizi a urinare non ti puoi più fermare.
E’ impossibile. Si dice anche che sia pericoloso farlo, anche se mi sa tanto di bufala.

Ore 8.05
Faccio avanti e indietro in casa cercando di convincermi che no, non mi scappa.
E invece sì che mi scappa, santo cielo. Ok, tento l’impossibile. La farò senza fare la pipì’. Ci vuole concentrazione. Userò la forza chiedendo aiuto a Yoda e allo zio Ben kenobi.

🙂

Arrivo in perfetto orario per l’esame.
Prego, si accomodi e sollevi la maglietta” mi dice il dottore.
Mi unge con il gel “freddissimo” e con l’ecografo mi spalma e schiaccia tutta la pancia.
Oddio, ho i brividi. Non ce la faccio più.
Ok, tutto bene, può rivestirsi“, così mi saluta il dottore.

toiletteEsco dalla stanza e mi chiamano subito per un’altra visita prenotata di proposito nello stesso giorno 😉
Finita anche questa, chiedo alla prima infermiera che passa dove posso trovare una toilette.
In fondo a sinistra” mi indica con gentilezza.
Lascio tutto sulla sedia. Giacca, felpa, borsa. Non mi interessa.
Come lanciato da una fionda vado In fondo a sinistra e trovo il paradiso, cioè il bagno.

AAAAAHHHHH…

Come mi sono sentito?
Avete presente Roberto Benigni ne “Il piccolo diavolo“?

Annunci

20 pensieri su “AAAAAHHHHH

  1. girati

    Ma scusa non ho capito, non potevi svegliarti 10′ minuti prima del solito, fare di nuovo la pipì, berti (non Nicola, il verbo) due bicchieroni d’acqua e poi aspettare le 8.30 per fare l’esame? ti compro un abaco?

    Rispondi
    1. ilwalterx Autore articolo

      Hai ragione, l’avevo preso in considerazione
      E’ che volevo stare largo… ma sarebbe bastata un ora sola prima del solito.
      Così però non avrei scritto questo post… forse sarebbe stato meglio.
      Ti mando l’indirizzo di spedizione per l’abaco 😉

      Rispondi
      1. girati

        Ma guarda un po’ se mi tocca spendere per curare l’ansia da prestazione di uno sconosciuto!!

        Sarà per quello che non arrivo a fine mese?

  2. Pingback: Si abbassi i pantaloni e si sdrai | ilWalterx | ilBlog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...