Orologio biologico

svegliaLa mia sveglia suona alle 6.45 del mattino.
La mia sveglia ha lo snooze che ti concede altri 8 minuti di sonno.
La mia sveglia in media fa 2 giri di snooze, cioè ben 16 minuti di extra sonno.

La sveglia la sento solo io. Barbara viene svegliata con un rusone.

Questa mattina al secondo snooze l’ho spenta ma senza alzarmi e, non avendo rusato Barbara, nemmeno lei si è alzata.

Per chi non lo sapesse, rusare significa spingere. (dialetto Milanese)

Questa mattina
Al caldo sotto la copertina/ trapuntina/ coprilenzuolo/ boh
Barbara non so come chiamarlo. Cosa hai messo ora sul letto?

Barbara ha una soluzione che si adatta ad ogni minima variazione di temperatura.
Dal lenzuolo al piumino 3 stelle, passando per copertine, trapunte primaverili e autunnali, copre un range di temperature che vanno dal deserto alla baita in cima alla Marmolada.

Insomma, stamattina faceva freschino e sotto il lenzuolo e la “come si chiama” si stava un gran bene.

ore 7.15
Apro gli occhi e PANICO, realizzo che mezz’ora di extra sonno sono troppi considerando che i due marmocchi vanno portati a scuola e che Barbara alle 8.30 dovrebbe essere già seduta alla sua scrivania in ufficio.
L’inconveniente alla Fantozzi che spezza il laccio delle scarpe e prende l’autobus al volo, comprometterebbe la giornata del Milanese sempre di corsa.

Do un rusone a Barbara che si proietta giù dal letto farfugliando qualcosa e inizia la corsa contro il tempo. Ma è vita?!

Tutto questo per dire che il mio orologio biologico, funziona a fasi alterne: è spento durante la settimana e si accende nel weekend.
Quando si accende in settimana lo fa con un fuso orario sbagliato: alle 5.30
La stessa cosa vale per i bambini. In settimana nemmeno le molotov riescono a tirarli giù dal letto. Al sabato e la domenica sono i primi.
Alice si sveglia per la fame. Tutta suo padre 🙂
Davide si sveglia per giocare. Tutto suo padre 🙂

Dopo aver urlato per fargli fare colazione e per farli vestire, ce l’abbiamo fatta a far arrivare Barbara in ritardo, e per fortuna non si è rotto nessun laccio delle scarpe.

Le cose da fare sono due:
– Domani ci si alza al primo biri-biri-bi della sveglia.
– Vado dall’orologiaio per far regolare il mio orologio biologico.

A presto.
Famiglia Perrucci

p.s. Potrei mettere la sveglia in cucina: così sarei costretto ad alzarmi.

Annunci

3 pensieri su “Orologio biologico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...