Come il camerino di Abercrombie

Siete mai stati da Abercrombie?

È un negozio di abbigliamento x giovani e per chi giovane vuole restare – È difficile trovare le cose perché c’è poca luce e i pavimenti, come i muri, sono neri e lucidi – Parlare con gli altri è complicato perché si sente solo la musica… a meno che non si conosca l’alfabeto muto

alfabeto muto

Ma la cosa che mi ha colpito di più è stato il profumo. Non lo trovi solo sullo scaffale in vendita… no no. Si sente nell’aria. Ovunque.

Ci sono stato tempo fa per cercare una felpa con cappuccio. Finita la caccia al tesoro, sono andato nei camerini x provarla.
Entro e a momenti mi manca il respiro… Il fotomodello-commesso aveva appena annaffiato il camerino della loro costosissima fragranza.
Cerco di respirare il meno possibile, ci sono ancora le particelle di profumo vaporizzate che svolazzano nell’aria ed esco quasi cianotico perché l’apnea non è il mio forte.
Non faccio in tempo ad uscire dal camerino che il ragazzo tartarugato in ciabatte (infradito, anzi flip-flop) è in agguato con il Flit riempito di profumo.
Quasi quasi mi offendo… non mi sembra di puzzare a tal punto!!!
Dopo un secondo esce un altro malcapitato dal camerino vicinoo e rischia di essere investito in pieno volto da una vaporizzata da record. Allora non ce l’ha solo con me, penso.

La mia dolce metà lavora in centro a Milano. Lei è felice. La carta di credito un pochino meno.
C’è da dire che i colleghi la chiamano braccina. Lei si ritiene una fornichina. Ha ragione.

Bazzicando x i negozi del centro, ha scovato il profumo di Alcott spudoratamente simile a quello di Abercrombie. Forse un pochettino meno forte. E poi per 19€ contro i 70€, o chissà quanto, non ha resistito e l’ha preso.

Due sere fa è accaduto il peggio. Per un attimo mi è mancato il respiro. Proprio come nel camerino.

Barbara, prendendo un asciugamano e agitandolo come se fosse una sbandieratrice, ha inavvertitamente preso la boccetta di profumo e l’ha scaraventata a terra.

Vetri ovunque, ma soprattutto un concentrato di profumo nell’aria che ti prendeva la gola.

Davide ha iniziato a dire: Ora non potrò più uscire dal bagno perché ho paura di tagliarmi i piedi. Dovrò dormire qui!
Barbara: ma non so come ho fatto…Walter, avrai sicuramente lasciato la bottiglietta sul bordo.
Walter: forse non ti sei resa conto del movimento e della velocità che hai dato all’asciugamano… lo spostamento d’aria mi ha fatto perdere i capelli!

Dopo aver raccolto i vetri e asciugato, abbiamo lasciato aperto la finestra.
Dopo DUE giorni l’odore è ancora forte e anche il mocio sa di profumo.

Dubito che l’odore passerà in breve tempo.

Visto che casa nostra ora sembra un negozio di Abercrombie, per fare le cose fatte bene, non mi rimane altro che farmi venire gli addominali a tartaruga… le infradito le ho già.

Però il contrario sarebbe stato più facile.

Annunci

3 pensieri su “Come il camerino di Abercrombie

  1. elena

    …i 50 euro di differenza stavano nel vetro infrangibile 🙂
    barbara formichina tettona me la ricordo bene!
    comunque anche secondo me avevi lasciato il profumo nell’angolino al pelo 😉

    Rispondi
  2. Stefania

    il bello è che io ho assistito “quasi in diretta” all’evento…… con quella poverina di Barbara presa in giro con una serie di parole messe una in fila all’altra, quasi senza senso,….. un pò come le code che si creano fuori dal negozio in questione………… Aggiungo anche che la poverina era stanca morta dopo una pesantissima giornata di lavoro, con una punta di mal di testa……. che dire? il mio suggerimento è stato quello di rinchiuderlo nel bagno con il suo adorato profumo……… chissà se l’ha fatto?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...